Risanamenti


L’intervento di risanamento delle tubazioni consente di realizzare il completo recupero funzionale dei manufatti esistenti, con una tecnica che permette di intervenire in ogni caso, per tratti o per l’intero sviluppo, all’interno o all’ esterno degli edifici.
Il risanamento delle tubazioni viene eseguito con la tecnica di relining per estroflessione, all’interno della tubazione, di guaine impregnate con resina termoindurente  e mantenute in pressione per la perfetta adesione della medesima alle pareti del condotto, sino al completo indurimento della resina. 

Finalità dell’intervento
• ripristino della impermeabilità ;
• consolidamento della sezione danneggiata con un rinforzo strutturale;
• Assenza di giunzioni ; 
• aumento della portata grazie alla diminuzione di rugosità;
• perfetta adesione su ogni tipo di materiale;
• nessuna demolizione o smaltimento della vecchia condotta;
• rapidità d’intervento;

La guaina è costituita da un tubolare di tessuto poliestere, con caratteristiche di deformabilità e facile adattamento a dimensioni diverse da quella iniziale, accoppiato su un lato con film termoadesivo, idonea quindi a conferire la continuità ed impermeabilità del relining.
La proprietà prevalente di una guaina è la flessibilità che consente di realizzare il risanamento di tubazioni con presenza di curve anche a 90° oltre che a garantire il perfetto adattamento ad eventuali cambiamenti di dimensione.
Lo spessore del relining finale è estremamente contenuto in modo tale che la riparazione non costituisca una riduzione della diametro interno del tubo.